Sono sempre di più gli uomini distinti e con famiglia, buona reputazione e buon lavoro che vanno con i transessuali, a questo vien da chiedersi cosa cercano, ma senza malizia o in tono accusatorio, semplicemente con la voglia di capire un aspetto della sessualità umana poco conosciuto.

Secondo alcune dichiarazioni gli uomini vanno con le transessuali perchè sono dolci, tenere e non interessate solo al lato economico, inoltre a letto sono appassionate, non sono spente come le mogli e non fingono come fanno le prostitute, insomma sembra un isola felice in cui gli uomini cercano riparo, ma è solo questo?

Che cosa causa il transessualismo?
Nessuno lo sa per certo. Alcune persone pensano che il transessualismo sia una condizione psicologica, senza cause fisiche, ma recenti studi sul cervello umano, hanno dimostrato che il cervello maschile e quello femminile presentano strutture differenti. I ricercatori che hanno analizzato cervelli di transessuali, hanno scoperto che presentano strutture cerebrali più simili a quelle del genere psicologico rispetto a quelle del sesso fisico.
Questo suggerisce in maniera molto forte che vi sia un evento fisico che accade nel grembo materno durante lo sviluppo della struttura cerebrale, e questo porta a una condizione di intersessualità (in cui il corpo fisicamente non è né maschile, né femminile, ma presenta le caratteristiche di entrambi i sessi). Vi sono numerose possibili cause per questo.

I transessuali sono sempre a conoscenza di esserlo?
Non sempre. Il mondo è pieno di gente con lo stesso sesso del proprio corpo, e spesso è difficile per il transessuale capire la natura del problema. Normalmente viene provato un profondo senso di disorientamento che impiega svariati anni per identificarsi.
Alcuni transessuali sono a conoscenza di appartenere al sesso opposto fin dal momento in cui si sono resi conto che vi sono differenze tra uomini e donne, altri che sono consci di voler appartenere allaltro sesso, ma senza conoscerne il motivo, e altri ancora che credono di non esserlo prima di capire la verità, il che può avvenire alla maturità od oltre.

Essere transessuali è la scelta di uno stile di vita?
Assolutamente no. Il processo di cambiare genere è sempre estremamente doloroso, e di solito è lultima possibilità, normalmente praticata dopo anni di ricerca interiore. I transessuali sono spesso accusati di essere egoisti, ma la difficile strada che essi affrontano non è mai il frutto di curiosità, noia o di un capriccio. Se viene scelta questa strada è perché non sono più sopportabili altri stili di vita. Transessuali si nasce, non di diventa.

I transessuali sono solamente omosessuali che non hanno trovato equilibrio nella propria sessualità?
No. E facile confondere l’orientamento sessuale (dove si è attratti da uomini o donne) con lidentità di genere (dove si è maschi o femmine). I transessuali hanno una identità di genere che è differente da quella del proprio sesso fisico e non è correlata allattrazione sessuale verso un determinato genere. Vi sono eterosessuali, omosessuali, bisessuali, e transessuali asessuati.

Travestiti e transessuali sono la stessa cosa?
No. I travestiti sono persone che trovano piacere sessuale o emozionale nellindossare abbigliamento del sesso opposto. La maggior parte dei travestiti sono uomini. Il travestito è perfettamente contento di rimanere con il corpo in cui è nato, ma ama la fantasia di impersonare un membro del sesso opposto.
Siccome i transessuali hanno un corpo sbagliato, diventa difficile per loro sviluppare una propria sessualità. A volte non sono realmente attirati da membri di nessuno dei due sessi, perché il ruolo che dovrebbero rivestire in una relazione sessuale viene sentito sbagliato. L’idea di essere un membro del sesso fisico opposto, potrebbe essere lunica strada in cui esprimere la propria sessualità, e le loro fantasie sessuali possono essere guidate dal voler appartenere allaltro sesso. Tutto ciò non è la stessa cosa del travestitismo, ma è facile confonderle, tanto è vero che a volte i transessuali credono di essere dei travestiti.